il re della luce

il re della luce
il re della luce

Esso racchiude in sé diverse immagini ed è costantemente in relazione con gli Rudiobos cavalli divini che tutti noi vediamo l'immagine sulla maggior parte delle valute (il cui nome è stato trovato su una scultura in bronzo), il nucleo di un fantasma che si reincarna, tre animali dalla oscura combatterlo tutti insieme e in modo di finire la forma finale del Centauro. Certamente l'incarnazione della divina Lug è rappresentata a tre teste.

 

L'ippocampo che si trova anche sulle monete per una forma stilizzata che ricorda il cavalluccio marino, ma anche la forma di un drago di fumare per l'ambiente acquatico.

 

Quasi tutte le valute ha le Rudiobos cavalli sacri in azione di combattimento, corsa e anche con le ali o altri animali sacri, mai postura immobile. Fiamme circondano sua avanzata, così come cicatrici profonde. Si tratta di un cavallo di fuoco e lotta. Si chiama anche rudos "rosso".

 

Alcuni di questi specie ha una grafica di un essere che ha l'aria volato attraverso l'aria sopra vultueux Rudiobos come un fantasma, il cavallo prende la forma della testa del fantasma in altre valute celui- Questi sembrava volare sopra l'azienda quello che sembra una corona, trifoglio, simbolo del re prima del giglio, è molto presente. Altri pezzi mostrano un centauro combattente.

 

Alcuni ricercatori si chiede ancora cosa vuol dire il motto: «Posso essere cavalcato" (marcosior maternia), trovato in alcuni siti, scritta nella pietra. Alcuni erano paragonabili fuoco cavallo gallico investe anima reincarnata di un re o di un dio.

 

Il nome su questi scambi valute e ancora appartiene a un re che li ha emessi, c'era più re-dio in Gallia, dove si può ben essere investendo in entrambi questo titolo attraverso tutti i Galli? Con il re onnipotente di tutte le tribù galliche e di tutti gli altri re. Dovrebbe essere in grado di datare esattamente le monete trovate per esso. Corroborerai dimostrare questo fatto l'idea che la leggenda di Artù Leo solo noi gli anziani del nostro tempo gallica e civiltà francese. Un re dei re.

 

Da lì, e sapendo che i Galli avevano la convinzione di una vita dopo la morte, e l'idea che alcuni esseri possano diventare dei, e in questo caso soprattutto i potenti re. Credo di poter dire che queste scene descrivono fantasmi reincarnazione di regni del passato, per il possesso del cavallo di fuoco, un nuovo corpo, diventando centauri, dio-re della terra a metà-uomo, dèi e mezzo, metà cavallo. Il famoso elmo alato è stato assegnato a capo divinifié, un'eccezione deve accompagnare l'armatura.

 

Vercingetorige stava conducendo tutte le tribù galliche, ma se esistesse una speciale armatura dedicato al dio-re, non credo si recò al Cesare durante la sua resa. Le parti, come una spada e una corona sono stati trovati in luoghi diversi e portare qualsiasi marca di cavallo divino ..........

 

C'è una scultura di un dio a tre teste, che non conosciamo il nome e la funzione di gran lunga, è la rappresentazione su entrambi i lati di evoluzione umana che tendono verso il divino, che l'animale.

 

La leggenda di Re Morvan in Gran Bretagna così come i quattro fratelli Hemon, piloti che uniscono l'avventura di vendicare l'insulto al loro padre sono molto vecchie leggende in rapporto diretto con il centauro. Il cavallo è sempre associato con la parte divina di esso.

 

Gli antichi scrittori greci parlavano di terre invase da orde di centauri, in particolare, i Galli invasero quello che oggi è l'Asia Minore, attuale Turchia nel 300 aC, dove fondarono Galazia.

 

 

Warriors

 

 

Il guerriero gallico era completamente di appartenere al leader, dedicato alla morte, ma anche dopo. Se un leader è stato ucciso, tutti i suoi uomini andarono incontro alla morte da seguire. Alcune battaglie attestano l'esecuzione di questo obbligo morale. Sappiamo anche che alcuni gallico non ha esitato a proiettare nel grande incendio che incenerì la testa. Questo indica chiaramente la deificazione del Dio-Re.

 

 

 

Tutta la Gallia, uomini, donne, bambini e anziani erano una formazione bellicosi, come a Sparta Grecia.

 

Una caratteristica speciale delle tribù galliche noi vuole fare in ginocchio davanti a persona è vista come una debolezza e insulto.

 

 

 

 

Quando Vercingetorige si inginocchiò davanti a Cesare dopo sette anni di detenzione, gli diede la sua debolezza, non il suo sostegno, è per questo che Cesare ucciso a portata di mano per fargliela pagare per l'insulto pubblico.